Il servizio fotografico di famiglia

Il tema della famiglia negli ultimi tempi è tornato di grande attualità. Questo probabilmente è dovuto ai costanti e progressivi mutamenti a cui stiamo assistendo nella società in cui viviamo.

Raccontare la famiglia come istituzione, è sempre stato molto importante, ancora di più oggi alla luce di questo nuovo scenario. Oltre alle evidenti implicazioni sociali e sociologiche, in particolare mantenere memoria della propria storia familiare è un fatto ancora più significativo in quanto contribuisce a recuperare le proprie origini, definire l’identità di ciascuno di noi, mantene un filo diretto con il passato, arricchire di significato la propria vita quotidiana e costruire un ponte verso il futuro.

Nelle righe seguenti troverai una serie di stimoli, spunti e consigli pratici per organizzare un servizio fotografico di famiglia.

Perchè è importante scattare foto alla propria famiglia (e stamparle)

Come dicevo poco fa, preoccuparsi di raccontare la storia (scritta e visiva) della propria famiglia è molto importante per preservare i ricordi dei momenti importanti della nostra vita dall’oblio del tempo. Fino a pochi decenni fa quasi nessuno poteva permettersi una fotocamera e le poche testimonianze fotografiche di cui abbiamo traccia venivano realizzate in studio. Oggi grazie allo sviluppo tecnologico ed alla progressiva diffusione degli strumenti di ripresa, abbiamo moltissime possibilità per realizzare e condividere le immagini. Tutte queste opportunità offerte dal “digitale”, nascondono però rischi a volte poco conosciuti. Primo fra tutti la possibilità di perdere i files a causa ad esempio della rottura di hard disk o una memory card. A chi di voi non è mai capitato di perdere foto più o meno importanti per questo motivo? Per questo è importante stampare sulla cara e vecchia carta. In forma di stampa fotografica tradizionale, su tela, album o su qualsiasi altro supporto.

Quando scattare foto alla propria famiglia

Acquisita questa consapevolezza occorre passare all’azione. Per la mia esperienza la narrazione passa essenzialmente attraverso due “momenti” principali.

  • Il racconto del quotidiano
    Credo che la quotidianità vada raccontata da chi la vive in prima persona. Questo per una paio di semplici ragioni. La prima per la stretta contiguità tra le persone. I momenti degni di essere ripresi nella vita familiare sono numerosi e spesso inattesi e chi più di una mamma o un papà che sono sempre presenti, è nelle migliori condizioni scattare delle istantanee della quotidianità della propria famiglia? Il secondo motivo è legato al fatto che oltre che con le immagini effettivamente scattate, il ricordo di un momento si fissa maggiormente nella nostra memoria anche grazie all’esperienza fotografica condivisa. Le occasioni sono moltissime, nel fine settimana, al parco, in vacanza, al mare, a Natale e nelle ricorrenze durante le quali si riunisce la famiglia. Se vuoi qualche dritta per impostare la fotocamera per fotografare il tuo bambino e la tua famiglia, in questa pagina troverai un breve articolo in proposito. Se desideri intraprendere un percorso formativo che ti permetta di imparare i fondamenti tecnici che ti consentiranno di utilizzare la fotocamera in modo consapevole ed accelerare la tua crescita fotografica rispetto al percorso da autodidatta, visita la pagina del Corso Base di Fotografia dedicato alle mamme.
  •  
  • Il racconto dei momenti importanti
    Nelle occasioni importanti della vita come il matrimonio, la gravidanza, la nascita di un bambino, il battesimo, la famiglia dopo la nascita di un bambino, in cui si desidera vivere pienamente la situazione senza preoccuparsi di scattare le fotografie ed avere una testimonianza più completa, si può fare riferimento ad un professionista.

Come vestirsi

Infine, fermo restando i gusti e le preferenze personali, desideravo fornirvi qualche indicazione per affrontare nel modo più adatto una sessione fotografica di famiglia. A prescindere comunque dalle indicazioni che troverete qui sotto, non dimenticate che si tratta di una situazione informale, piacevole e divertente in cui stare serenamente insieme alla propria famiglia.

  • Abbigliamento
    Cerca di evitare gli indumenti a righe o quadretti. Questi ultimi non sono molto fotogenici, creano effetti piuttosto fastidiosi. Se possibile evitare maglie a collo alto ed abiti larghi. I primi tendono a rendere il collo poco slanciato, i secondi tendono ad “allargare” la figura. Pantaloni corti fanno apparire le gambe più corte di quanto non lo siano in realtà.
  •  Colori
    In questo caso evitate colori forti come il rosso, il giallo, ecc. in quanto distoglierebbero l’attenzione dal viso che nella fotografia di ritratto rappresenta l’elemento centrale. Meglio abiti a tinta unita preferibilmente scegliendo tonalità pastello. pastello. Per quanto riguarda gli abbinamenti fate riferimento allo schema dei colori utilizzando tinte tra loro complementari come ad esempio azzurro ed arancio o beige e violetto. Tenendo presente che i colori scuri snelliscono la figura e viceversa per i colori chiari. Infine, ultima notazione ma non meno importante al momento della scelta degli abbinamenti cromatici, tenete anche in considerazione il luogo dove verranno scattate le foto. Al mare i colori dominanti saranno il blu ed il sabbia, in montagna a seconda della stagione il verde, l’azzurro del cielo o il bianco della neve.
  •  Scarpe
    Per quanto riguarda questo punto, scegliete quelle che vi fanno stare più comodi. Accusare male ai piedi durante la sessione non farà ottenere espressioni particolarmente ispirate… :). Scherzi a parte, ok ai tacchi ma non troppo alti, ok anche a stivaletti o sandali a patto che non siano troppo grandi. Meglio evitare le scarpe da ginnastica che spesso hanno colori molto forti, no ai calzini bianchi.
  •  
  • Accessori
    Riduceteli al minimo e non troppo grandi per lo stesso motivo dichiarato nel paragrafo precedente parlando dei colori, ovvero potrebbero distogliere l’attenzione dal viso del soggetto.

Bene.., ora direi che sei pronta per organizzare il servizio fotografico della tua famiglia.

Se l’articolo ti è stato utile, e pensi possa esserlo anche per altri, condividilo utilizzando i pulsanti che trovi qui sotto.

WeCreativez WhatsApp Support
Se desideri maggiori info e per iniziare a conoscerci, scrivimi un messaggio Whatsapp
👋 Ciao, come posso aiutarti?